Scrivi e premi invio.

Monitorare lo Stress con lo smartWatch

Gli smartwatch hanno delle tecnologie in grado di rilevare se il nostro corpo è in una condizione di stress.

Tramite il monitoraggio continuo dei parametri vitali, i dispositivi più moderni possono indicarci se abbiamo riposato male e stiamo facendo fatica a portare a termine le attività quotidiane.

Vediamo come funziona il rilevamento dello stress sui migliori smartwatch.

SmartWatch e Salute

Non tutti gli smartwatch hanno le stesse tecnologie e la stessa precisione. Per questo è importante capire quale modello scegliere, in base alle proprie esigenze e budget.

Se il tuo obiettivo è acquisire una maggiore consapevolezza sulla tua salute per prenderti cura di te e del tuo benessere, allora vale la pena prestare attenzione alle funzionalità “benessere” disponibili.

In particolare, oltre monitorare il battito cardiaco durante l’allenamento ed il riposo, è anche importante come vengono aggregate ed analizzate queste informazioni. Ovvero: cosa possiamo trarre di utile dal rilevamento dei nostri parametri vitali?

Come Rilevare lo stress tramite SmartWatch

Alcuni dispositivi possono individuare una condizione di stress tramite l’analisi di più parametri nel corso del tempo, confrontando le misurazioni rilevate nelle scorse settimane e mesi.

Ogni casa produttrice utilizza un proprio sistema di rilevamento e gestione, ma i parametri scientificamente più rilevanti per monitorare lo stress sono la variabilità del ritmo cardiaco ed il riposo. In particolare, un riposo rigenerante è molto importante per evitare di sentirsi più irritabili e stanchi.

Come funziona il rilevamento dello stress tramite fitness tracker? Possono essere realmente utili?

Fitbit

Tutti i modelli Fitbit sono dotati di funzionalità proprietarie per la gestione dello stress. Si tratta di app utili per la meditazione e la respirazione.

L’App Fitbit ha ad esempio inclusa la funzionalità “Mindfulness” (ovvero una libreria di meditazioni guidate disponibili con l’abbonamento Fitbit Premium).

L’App Relax invece è disponibile sulla maggior parte dei dispositivi Fitbit, e serve ad aiutare il rilassamento tramite esercizi guidati di respirazione profonda.

Solo un modello però è studiato appositamente per rilevare e gestire lo stress: il Fitbit Sense.

Fitbit Sense: Gestione dello stress

Il Fitbit Sense è dotato di un innovativo sensore elettrico, in grado di rilevare le risposte all’attività elettrodermica (EDA). Questi piccoli cambiamenti elettrici sulla pelle possono fornire informazioni circa lo stato di stress del corpo.

Basta appoggiare la mano sopra il Fitbit sense per rilevare i cambiamenti dell’attività elettrodermica ed ottenere una misurazione del proprio stato di stress. In genere un valore EDA basso corrisponde ad un basso livello di stress.

Fitbit ci assegna così un punteggio giornaliero di gestione dello stress, calcolato in base a 3 metriche:

  • ❤️ Reattività: Fitbit rileva se il corpo è in uno stato stressante analizzando i battiti cardiaci al risveglio e l’attività elettrodermica.
  • 💪🏻 Equilibrio dello sforzo: Praticare esercizio abbastanza frequentemente, concedendosi il giusto riposo, aiuta a recuperare ed a mantenersi in forma (fisicamente e psicologicamente).
  • 🛏 Sonno: Le abitudini sul sonno dicono molto sui nostri livelli di stress, ed al tempo stesso lo influenzano.
Grazie a queste misurazioni potremmo aumentare la nostra consapevolezza. Abbinate a delle pratiche di respirazione guidata, Fitbit ci promette di rendere più efficace la riduzione dello stress.

Polar

Chi mi segue da un pò sa già che io adoro i prodotti Polar. Ho parlato dell’App Polar Flow su You Tube e continuo a ritenere i fitness tracker Polar tra i migliori sul mercato per la loro affidabilità, precisione ed il loro ottimo rapporto qualità/prezzo.

In particolare, i modelli più recenti hanno una funzionalità innovativa, che ci permette di avere un quadro generale sul nostro livello di recupero e stress.

Funzionalità Nightly Recharge: misurare il recupero

La funzionalità innovativa brevettata da Polar si chiama Nightly Recharge ed è in grado di misurare il proprio grado di recupero dagli sforzi sostenuti durante il giorno.

Il livello di recupero è dato dall’analisi di due parametri:

  • 🛏 Stato del sonno
  • 🧠 E stato SNA (Sistema Nervoso Autonomo)

Ogni notte lo smartwatch effettua queste misurazioni automaticamente e le confronta con i livelli degli ultimi 28 giorni. Poi, in base ai risultati ottenuti, vengono creati dei suggerimenti personalizzati sull’app Polar Flow.

Questo sistema di monitoraggio ed analisi permette agli utenti di compiere scelte quotidiane ottimali per il proprio recupero e benessere psico-fisico.

Molto spesso capita di sentirsi stanchi e stressati perché non si recupera abbastanza o nel modo corretto. Nightly Recharge lavora in sinergia con altre funzionalità Polar. FitSpark, per gli allenamenti personalizzati, e Serene per la respirazione guidata. Assieme, permettono di imparare a gestire al meglio l’allenamento, lo stress ed il recupero notturno.

Se vi interessa scoprire maggiori dettagli, vi lascio l’articolo completo di come funziona la misurazione del recupero notturno tramite Polar in cui si parla anche della correlazione tra il Sistema Nervoso Autonomo e variabilità cardiaca.

Le funzionalità FitSpark, Nightly Recharge e Serene sono presenti su una vasta gamma di modelli Polar 👇🏻

Apple Watch

Se mi conoscete o mi seguite sui canali social, saprete che sono una sviluppatrice iOS e quindi non posso che essere attratta dai prodotti Apple. Inoltre apprezzo moltissimo che l’azienda Californiana ha puntato il focus di Apple Watch verso la salute.

Negli ultimi anni Apple Watch si è evoluto da prodotto accessorio dell’iPhone, ad un vero e proprio dispositivo alleato del benessere e della salute (seppur con qualche mancanza, spero presto recuperabile con watchOS 8).

Salute

L’app Salute di Apple è una vera e propria cartella clinica.

App Salute Apple
Nell’App Salute, ogni parametro è raggruppato per categoria
Tramite Apple Watch vengono raccolti diversi parametri: tutti visualizzabili e ricercabili per categoria. Inoltre, possiamo leggere degli approfondimenti e consigli personalizzati in base al proprio stato di salute.

Infatti al verificarsi di una condizione che potrebbe innalzare i rischi per la nostra salute (ad un esempio un parametro al di fuori dei valori medi) potremmo ricevere dei suggerimenti per rimediare.

Purtroppo però, rispetto all’app Polar Flow, Salute di Apple non offre un “quadro generale” sulla propria condizione. Ovvero, non ci viene dato un feedback sull’andamento del nostro stato di salute generale, cosa che invece accade sui prodotti Polar. Però i nuovi aggiornamenti previsti a Settembre/Ottobre 2021 per watchOS 8 dovrebbero includere dei cambiamenti proprio relativi a nuove schermate che mostreranno i “trends” riguardo la propria salute.

Al momento con app di terze parti, come AutoSleep, possiamo visualizzare maggiori approfondimenti su come abbiamo dormito e sul nostro stato di reattività al risveglio.

Per quanto riguarda invece la meditazione, se non vi basta l’app Respirazione di Apple, puoi affidarti ad una delle tantissime app disponibili sullo store. Ricordandoti sempre, che le app sono soltanto strumenti, ma non si sostituiscono a figure professionali esperte.

AI Stress Monitor App

Come funziona?

Per quanto riguarda invece il monitoring dello stress, Stress Monitor è attualmente l’unica app per iPhone ed Apple Watch in grado di dare un feedback riguardo il nostro stato di reazione allo stress giorno per giorno.

Tramite le misurazioni del battito cardiaco rilevate durante la giornata con Apple Watch, l’algoritmo di quest’app è in grado di analizzare come il nostro corpo reagisce allo stress. Per la precisione, è presa in analisi la variabilità del battito cardiaco (Heart Rate Variability – HRV). Ovvero, la variazione tra ogni picco (R) ed i battiti successivi.

Le ricerche scientifiche hanno dimostrato come la variabilità del battito cardiaco (HRV), sia influenzata dagli stressor che percepiamo.

Più è alto il valore dell’HRV, meno siamo stressati a livello fisiologico. Infatti ad alti valori di Variabilità Cardiaca corrisponde una maggiore attività del sistema nervoso parasimpatico, addetta alla digestione ed il rilassamento.

Invece, un basso valore dell’HRV è sintomo di un maggiore livello di stress. Ovvero scarsa capacità di reazione a quelli che noi percepiamo come eventi stressanti. In questo caso, sarà il sistema nervoso simpatico ad essere più attivo, ovvero la parte di “attacco e fuga”.

Stress Monitor App - Heatmap
A quanto pare mi sveglio bene. ‘E quello che succede dopo… 😂

Analizzando l’andamento dell’HRV, l’app è così in grado di mostrare quali momenti della giornata sono stati percepiti come più stressanti. Analizzando ogni ora della giornata, si ottiene così una vera “mappa” dello stress.

Utilizzo e mia opinione

La sto provando da circa tre mesi. Ho notato che i miei “livelli di stress” aumentano in concomitanza a quella che io percepisco come profonda stanchezza data da una giornata molto carica di lavoro mentale.

L’app ha alcuni articoli di approfondimento riguardo la gestione dello stress ma non ha nessuna lezione guidata per la meditazione o la respirazione.

Lo scopo di Stress Monitor App è di monitorare il nostro stato e renderci più consapevoli dei momenti in cui risentiamo dello stress.

A seguito di una misurazione tramite Respirazione o ECG di Apple Watch, possiamo associare il risultato ottenuto a come ci sentiamo. Possiamo annotare anche cosa stiamo facendo e cosa ci fa sentire in quel modo.

Questo esercizio ci permette di aumentare la consapevolezza di come determinate azioni e pensieri incidono sul nostro corpo.

Stress Monitor App - Consapevolezza

In Conclusione: Consapevolezza

Amo fare ricerche su come la tecnologia può aiutare le persone.

Negli ultimi 10 anni sono stati fatti enormi progressi. Strumenti che inizialmente potevano essere di uso esclusivamente professionale stanno arrivando alla portata di tutti. Grazie anche al contributo degli sviluppatori.

Cosa portarsi a casa?

Abbiamo a disposizione diversi dispositivi che possono aiutarci nell’intento di:

  • 👉🏻 Rilevare possibili stati di stress
  • 👉🏻 Monitorare il riposo e la capacità di riprendere le energie
  • 👉🏻 Effettuare degli esercizi di respirazione guidata
  • 👉🏻 Aumentare la nostra consapevolezza riguardo cosa incrementa la sensazione di stress

Se hai trovato utile ed interessante questo articolo ti invito a lasciarmi un commento o fammelo sapere tramite Instagram. Ti ringrazio per essere arrivato/a fino a qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fitness Geek
Shares